top of page

FINALMENTE L'ALBA - SCHEDA

locandina-finalmente-l-alba-low.jpg

FINALMENTE L'ALBA

Regia: Saverio Costanzo
Genere: Thriller
Cast:  Lily James, Rebecca Antonaci, Joe Keery, Rachel Sennott, Alice Rohrwacher
Paese: ITA - 2023
Durata: 1h - 59 min

📌SABATO 17/2 ORE 16:00

📌DOMENICA 18/2 ORE 20:30

 

GUARDA IL TRAILER


LEGGI LA SCHEDA

Terra di confine, terra di nessuno. Il verde vorrebbe speranza, ma il “confine verde” tra Bielorussia e Polonia richiama piuttosto fede, ché si prega Allah, e carità, dispensata dagli attivisti.

In carnet Poeti dall'Inferno e Io e Beethoven, la polacca Agnieszka Holland torna alle atmosfere umane e disumane di Europa Europa (1990) con The Green Border (Zielona Granica), in Concorso a Venezia 80.

Fotografia in bianco e nero di Tomasz Naumiuk, Holland piazza la camera proprio sul confine, inquadrando il rimbalzo di migranti tra guardie di frontiera bielorusse e polacche.

Provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa, uomini, donne e bambini cercano di raggiungere l’Unione Europea via aerea dalla Turchia alla Bielorussia e poi di qui alla Polonia, ma il piano di viaggio si rivelerà addirittura più infame di quello via mare: perché l’accoglienza bielorussa è tutto fuorché disinteressata, essendo questi richiedenti asilo “armi di Lukašėnko e Putin, sono proiettili viventi”. Il dittatore bielorusso li utilizzerebbe per provocare l’Europa, per recapitare oltre confine un problema, un “pacco”, alimentando una crisi geopolitica cinicamente architettata: attirati sul “confine verde” da una propaganda che promette un facile passaggio per l’UE, i derelitti vengono incessantemente rimpallati da Polonia e Bielorussia e costretti a marcire tra i boschi, patendo freddo, fame, sete e pestaggi delle guardie. Tutto è tragicamente possibile: affogare nella palude, essere gettati, una donna incinta, al di sopra del filo spinato rimanendovi impigliati, scomparire per sempre.

bottom of page